Pro Camorino – dal 1956

Chi siamo:

E’ nata nel 1956 su proposta del Municipio, coinvolgendo e integrando in un comitato allargato le varie società ed enti che allora operavano sul territorio del Comune di Camorino. La Pro Camorino è un’associazione apolitica e aconfessionale che mira a promuovere attività culturali ed economiche del comune a favore della popolazione di Camorino.

Statuti:

Questi i nuovi statuti della Pro Camorino, approvati dall’assemblea straordinaria del 21 febbraio 2017, con gli aggiornamenti voluti per tener conto del cambiamento istituzionale (passaggio da Comune a “Quartiere” della nuova Bellinzona, per meglio definire diritti e privilegi dei soci (domiciliati e non) e per tenere conto del nuovo “contesto giuridico” (revisioni del diritto riguardante le Associazioni e le Società).

Organizzazione e attività

Diretta da in comitato di 5 – 7 membri, organizziamo regolarmente eventi di vario genere come manifestazioni, feste e incontri mirati a varie fasce di età. Ne sono un esempio la Festa delle Fragole – diventata ormai un appuntamento primaverile imperdibile per i giovani di tutto il Ticino – la gita al Cremorasco in agosto, la gita sociale per la popolazione, il pranzo di Natale per gli anziani o l’arrivo di San Nicolao in Piazza per i più piccoli.

Solidarietà e collaborazioni:

Tutte le attività della Pro Camorino si basano sulla collaborazione con le autorità locali (Comune e Patriziato) e con le varie associazioni sportive e culturali del Comune. Esse vengono peraltro sostenute dall’intera popolazione di Camorino. Quasi 200 membri, volontari e simpatizzanti delle varie associazioni vengono infatti ingaggiati nella preparazione della polenta al Cremorasco, dietro i bar della Festa delle Fragole o nel montaggio e smontaggio del rispettivo capannone.

Finanze e utili:

Con il ricavato delle attività organizzate, la Pro Camorino sostiene le associazioni culturali, sociali e sportive del paese.

comitato2Comitato 2012-2016:
Roberto Rota, Francesco Ghisletta (vice Presidente), Fulvio Giudici (segretario), Emilio Bernasconi (Presidente), Nicola Zaharulko, Luca Ferrari (cassiere) e Davide Delcò (manca: Riccardo Garrani).

Festa delle fragole: sin dal 1956